×

BORSE EUROPA in calo, pesa crisi catalana

LONDRA, 4 ottobre -

INDICI ORE 12,12 VAR % CHIUS. 2016 EUROSTOXX50 3587,08 -0,52 3290,52 STOXX EUROPE 600 389,64 -0,28 361,42 STOXX BANCHE 187,18 -1,16 170,27 STOXX OIL&GAS 305,87 -0,71 322,47 STOXX ASSICURAZIONI 283,48 -0,47 269,66 STOXX AUTO 600,64 0,83 542,82 STOXX TLC 285,55 -0,36 292,22 STOXX TECH 440,16 -0,24 367,87

I mercati azionari del Vecchio Continente sono in calo oggi, nonostante la nuova chiusura da record di Wall Street, a causa dell'impatto della crisi in Catalogna non solo su Madrid e sui titoli bancari, ma anche su tutta la zona euro, e in particolare in Italia. Alle 12.15 circa l'indice europeo STOXX 600 perde lo 0,28%. Madrid Ee in calo di oltre il 2,4% e oggi potrebbe esserela sua peggiore seduta in 14 mesi. Parigi perde lo 0,37%, Londra Ee piatta, come Francoforte.

** Caixabank e Banco Sabadell, due banche con sede in Catalogna, perdono entrambe quasi il 6%. Ieri il re spagnolo Felipe VI, in un discorso trasmesso in tv (evento raro che sottolinea la serietà del momento, segnalano gli analisti) ha accusato i leader secessionisti catalani di voler distruggere i principi democratici. L'indice del comparto bancario della zona euro perde il 2%. Laurent Gaetani, capo di Degroof Petercam Gestion France, dice di essere "sorpreso ddall'impatto" della crisi catalana sui mercati, dato che l'effettiva indipendenza della regione Ee ancora ampiamente considerata improbabile. "Non sono troppo preoccupato", aggiunge, spiegando anzi che gli investitori potrebbe considerare il calo delle banche come un'opportunità. "C'Ee un piccolo impatto dalla Catalogna, Ee certo, perché alcuni titoli importanti hanno sede lì... ma non Ee nulla di straordinario", dice Jerome Legras, head of research di Axiom Alternative Investments. Secondo Legras le variazioni di prezo non sono enormi e comunque l'opinione principale sul mercato Ee che l'indipendenza Ee improbabile e l'impatto sulle banche negli altri paesi dovrebbe restare limitato. Cala anche il comparto dell'energia, che perde lo 0,75%, per la cautela sulla durata del rally che ha animato gran parte del terzo trimestre.

** Da segnalare la buona performance delle case automobilistiche tedesche sulla scia dei dati poisitivi dagli Usa, con Volkswagen che cresce del 2,1% e Daimler dell'1,3%.

(Julien Ponthus and Helen Reid)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola Pagina Italia o Panorama Italia Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuterstitalia